Leggere ai bambini: un’abitudine da coltivare dai primi giorni di vita

Leggere ai bambini: un’abitudine da coltivare dai primi giorni di vita

Leggere ai bambini ad alta voce è una pratica che i genitori dovrebbero iniziare fin dai primi giorni di vita del bambino

Nei primi mesi di vita il cervello del bambino cresce molto velocemente fino a raddoppiare entro l’anno.

Questo processo di crescita continua durante tutta l’infanzia, ma già alla fine del secondo anno di vita il cervello raggiunge l’85% delle dimensioni del cervello adulto.

Parallelamente si ha una cospicua perdita di quei tessuti e connessioni neuronali che non sono stati debitamente stimolati.

L’abitudine dei genitori alla lettura ad alta voce fin dai primissimi mesi del bambino aiuta il suo sviluppo cognitivo assicurandone l’attività neuronale e favorendo abilità cognitive come la memoria, la comprensione e la creatività.

La lettura ad alta voce agisce anche sulla crescita emotiva e affettiva.

Si rafforza la relazione adulto-bambino. Il bambino ne sente, infatti, la presenza attenta e priva di distrazioni.

Il bambino percepisce la presenza dell’adulto come consolatoria; una presenza che fornisce protezione e sicurezza mentre, leggendo, esplora il mondo e le sue emozioni.

Con una pratica regolare della lettura ad alta voce si sviluppa la conoscenza del linguaggio orale, ma anche la capacità che avrà il bambino di apprendere la lettura e la scrittura.

Il bambino di pochi mesi è molto sensibile alla voce della madre: al suono, al ritmo, alla melodia. Adatte a questo periodo sono ninne-nanne, filastrocche, tiritere che cullano con la musicalità delle parole. I bambini amano i rituali quindi si possono anche riproporre, magari legandole a particolari momenti della giornata.

Verso i sei mesi inizia a essere molto attratto dalle foto e dalle figure del libro che dovranno essere colorate, vivaci e chiare. Inizierà a volere manipolare i libri, quindi devono essere di materiali resistenti e verso i quindici mesi inizia ad apprezzare anche frasi brevi e facili che cercherà di ripetere ed anticipare, man mano cresce ama i libri con animali, di bambini e libri che riguardano le situazioni di ogni giorno. 

Verso i trenta mesi si possono iniziare a proporre letture un po’ più complesse: storie di vita comune di amicizia, di fratelli o sorelle, ma anche libri più fantastici e avventurosi, fiabe e favole.

Leggere fa bene e crea un momento speciale con i vostri bambini. Quindi non aspettate, leggete insieme ai vostri bambini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *