Un romanzo per ragazzi assolutamente da leggere

Un romanzo per ragazzi assolutamente da leggere

Una storia appassionante, che trasporta il lettore in un altro tempo. Un romanzo per ragazzi imperdibile.

Il ragazzo con il futuro nella valigia di Christopher Paul Curtis, Il Battello a vapore.

Non capita spesso di imbattersi in un romanzo per ragazzi scritto senza semplificazioni e ammiccamenti.
Niente gergo giovanile, errori grammaticali, situazioni di tutti i giorni dei ragazzi d’oggi, ma una bella storia da leggere per il piacere di farlo.

L’autore è Christopher Paul Curtis scrittore americano di libri per ragazzi. Con questo romanzo, pubblicato nel ’99 negli Stati Uniti con il titolo Bud, not Buddy, Curtis ha vinto la Newbery Medal, premio che viene assegnato all’autore “che si distingue per il suo contributo alla letteratura americana per bambini”.

La trama

Il protagonista é Bud Caldwell bambino di 10 anni, orfano di madre, che non sa chi sia suo padre. Bud vive tra orfanotrofi e famiglie adottive ormai da quattro anni, da quando ha perso la madre.
Siamo nell’anno 1936 a Flint in Michigan, Bud viene assegnato all’ennesima famiglia adottiva, ma subito ha uno scontro con il figlio dodicenne e viene rinchiuso nel capanno del giardino. Decide di fuggire. La mamma ha lasciato a Bud una valigia con alcune cose: una coperta, una foto di lei da piccola, alcuni sassi con scritti dei numeri e numerosi volantini di una band capitanata da Hermann E. Calloway. Questi volantini, secondo Bud, sono una traccia, lasciatagli dalla madre per trovare suo padre.

Quindi parte alla sua ricerca.

Insieme a un gruppo di ragazzi, cerca di prendere al volo un treno. Fallito il tentativo si avvia a piedi verso la città dove crede sia suo padre. Sulla strada incontra Mister Lewis, che gli dà un passaggio e lo porta a Grand Rapids.

Qui finalmente riesce a rintracciare il gruppo jazz dei volantini. Ai suoi membri si presenta come figlio di Calloway. Subito accettato nel gruppo inizia a sentirsi parte di una vera famiglia. E finalmente scopre chi è davvero Hermann E. Calloway per lui.

Che cosa ci piace?

La storia é coinvolgente con un giusto mix di avventura e sentimento.

È una storia da leggere per il piacere di farlo senza doversi aspettare grandi risate. Un romanzo che lascia soddisfatti e fa sentire più ricchi dopo averlo letto.

L’ambientazione nell’America anni 30, nel periodo della grande depressione, è molto interessante e insolita per i ragazzi d’oggi. Un buon motivo per conoscere questo periodo storico degli Stati Uniti.

Non mancano importanti spunti di riflessione sulla situazione dei neri in quel periodo e sul tema del razzismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *